Descrizione Progetto

Vinificazione in rosso

Il vino rosso è il risultato della fermentazione alcolica del mosto e della macerazione delle vinacce. Nella vinificazione in rosso  insistono diversi fattori sulle caratteristiche organolettiche del vino. Per prima cosa si verifica dello stato delle uve, si consiglia di selezionando uve sane scartando quelle compromesse e utilizzare le solite varietà. Sono determinanti il metodo adottato per la pigiatura, la presenza dei raspi o no nella vinaccia, la durata del contatto mosto vino con essa e la temperatura . Solitamente sulle uve rosse non ci si limita alla pigiatura ma viene effettuato un processo più articolato che prevede sia la pigiatura che la diraspatura.

Entrambi i processi sono solitamente effettuati da una macchina  chiamata diraspapigiatrice , tutto questo per rendere il futuro vino meno tannico e più morbido.Una volta terminato il processo di diraspatura e pigiatura il mosto viene trasferito nella vasca di fermentazione dove sarà necessario aggiungere lieviti selezionati secchi attivi e anidride solforosa. Con macerazione delle vinacce si  intende la dissoluzione  delle parti solide del grappolo, i vinaccioli, le buccie e i raspi; la macerazione determinerà le caratteristiche visive, gustative e olfattive dei vini rossi. Per quanto riguarda la durata della macerazione può variare in base al tipo di uva e di vino che si vuole ottenere, al tipo di temperatura e alla possibilità di contatto vinacce mosto nel corso della fermentazione. Vini colorati e morbidi si otterranno da una macerazione più breve, vini corposi saranno il risultato invece di macerazioni più lunghe.

Una volta terminata la fermentazione e la macerazione, viene effettuata la svinatura, separando dal fermento le parti solide . Una volta effettuata la svinatura attraverso la sgrondatura si effettua la pressatura delle vinacce. Il prodotto ottenuto dalla pressatura verrà aggiunto in quantità variabili al liquido precedentemente sgrondato. Solitamente si assiste a più cicli di pressatura diversi tra loro e che portano a   vini a qualità diversa. Una volta terminata la fermentazione alcolica avverrà quella malolattica che darà stabilità al vino rendendolo anche più morbido.

Amiamo le donne giovani, beviamo i vini invecchiati(Fragmentarius)